WannaCry (no more)

Il mese di maggio è stato critico per molte aziende e organizzazioni che hanno perso dati e informazioni preziose a causa del ransomware WannaCry.

Il malware ha colpito realtà come Deutsche Bahn, Renault, il ministero dell’interno russo, l’Università degli Studi di Milano, affermandosi come uno dei peggiori attacchi mai avvenuti fino ad oggi. Nel dettaglio, si sono registrati 34.300 tentativi di attacco in 97 paesi, la maggior parte dei quali è avvenuto in India, USA e Russia.

wannacry

Come funziona WannaCry? Wanna Cryptor entra in azione nel momento in cui l’utente accede ad alcuni file, in particolare allegati e-mail. Una volta aperti, il virus agisce criptando tutti i dati a cui viene aggiunta l’estensione “wcry” e tutte le copie nel sistema operativo vengono eliminate così da obbligare l’utente a pagare una somma di centinaia di dollari per riavere tutti i documenti personali, senza nessuna seria garanzia di riottenerli davvero.

“Pagare significa supportare le attività dei cyber criminali e, come dimostra l’indagine, non c’è nessuna garanzia di poter nuovamente accedere ai dati criptati. Il modo migliore per proteggere se stessi e i propri file dai ransomware è utilizzare una soluzione di sicurezza efficace” Morten Lehn, Managing Director di Kaspersky lab

Molti si staranno chiedendo se questa ondata di attacchi sia finalmente conclusa. La risposta è no, semplicemente per il fatto che i ransomware e i malware sono fenomeni in continua evoluzione. Con l’incremento delle competenze informatiche ci saranno sempre più programmatori in grado di creare algoritmi sofisticati ed elaborati, ma saranno meno minacciosi e creeranno meno disagi se dall’altra parte – le organizzazioni, le aziende, gli stessi singoli utenti – prenderanno le giuste precauzioni e accortezze.

Prevenzione: vi suonerà familiare, l’avrete sentito dire e ridire un milione di volte ma è l’unica strategia, l’unica misura possibile da intraprendere per difendersi da queste nuove minacce. Quindi se non volete ancora rischiare, se non volete affidarvi al caso e soprattutto se non volete perdere i vostri dati, fondamentali al giorno d’oggi per dare valore al proprio business, investite nella formazione dei dipendenti e affidatevi a soluzioni e servizi che garantiscano protezione dalle minacce cyber a 360 gradi.

Axioma può garantire una suite di prodotti affidabili, grazie all’esperienza pluritrentennale nel campo e a diverse collaborazioni con partner internazionali.

Una delle prime misure da prendere riguarda il backup, soluzione che permette di avere una copia automatica e programmabile di tutti i dati e informazioni di un’azienda o un’organizzazione. In questo modo, anche se i dati vengono criptati, l’accesso alle copie più recenti è sempre garantito. Ovviamente il passo successivo è adottare un antivirus valido e affidabile al 100% come la soluzione di Kaspersky, leader internazionale in tema di sicurezza IT e partner di Axioma, capace di monitorare il sistema ed eventuali problemi in tempo reale così da evitare qualsiasi compromissione del sistema.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *