Innovare-Industry-4.0

5 motivi per innovare in chiave Industry 4.0

Ne abbiamo parlato anche nel precedente articolo, di quanto la digitalizzazione ormai sia entrata a far parte di ogni aspetto della nostra vita.

Digitalizzare i processi, infatti, rappresenta una grande opportunità per le aziende manifatturiere che intendono sviluppare un percorso di crescita. In particolare, per quelle che utilizzano sistemi gestionali obsoleti, convivono con fogli Excel e dove i percorsi di innovazione non sempre sono in linea alle esigenze di sviluppo del business.

L’emergenza Coronavirus ha rallentato o addirittura interrotto le attività produttive di numerose aziende, ma adesso è arrivato il momento di innovare in chiave Industry 4.0.

E noi, in questo articolo vi aiutiamo a capire perché. Vediamo insieme 5 validi motivi per intraprendere un progetto innovativo grazie all’introduzione di software per la gestione della produzione.

Diventare Industry 4.0 per garantire la business continuity

In un contesto come quello di oggi, le aziende devono garantire la sostenibilità dell’attività operativa. Per far ciò è fondamentale disporre di una catena di fornitura agile, in grado di reagire rapidamente agli eventi esterni e che viene monitorata e guidata da strumenti avanzati.

Parliamo di software Industry 4.0 che utilizzano analisi e simulazioni di scenari alternativi, validi alleati per prendere decisioni sia sul breve che sul lungo periodo, e volti all’ottimizzazione dell’efficienza produttiva.

Ecco perché dovresti introdurne uno nella tua azienda di produzione.

1. Consente di aver maggior controllo sui costi

Partiamo da un obiettivo tanto caro ai vertici aziendali: il controllo dei costi.

Un’operazione sempre molto difficile da ottenere, poiché i dati di produzione che vengono raccolti e analizzati molto spesso sono poco precisi e non aggiornati.

Un software di raccolta dati integrato al gestionale ottimizza l’uso delle macchine, della forza lavoro e delle materie prime fornendo dati oggettivi e corretti sul ciclo produttivo. Così facendo, la direzione potrà conoscere in tempo reale la marginalità di ogni commessa e avere tutto sotto controllo.

2. Elimina i cosiddetti “colli di bottiglia”

Questo termine si sente spesso nominare quando si parla di produzione.

Infatti, i colli di bottiglia si verificano perché non c’è capacità sufficiente a gestire il flusso di attività o informazioni. In poche parole, il carico di lavoro in arrivo giunge alla macchina con una velocità maggiore di quanto questa possa gestirlo, limitando così la velocità complessiva dell’intero processo. E questo accade quando non vi è un monitoraggio in tempo reale del ciclo produttivo.

Il collegamento dei macchinari ad un software di raccolta dati e schedulazione degli ordini determina in maniera precisa, semplice e veloce la sequenza ottimale degli ordini di lavoro con le risorse a disposizione e monitora in tempo reale l’avanzamento del ciclo produttivo, eliminando questo problema.

3. Individua e corregge prontamente gli imprevisti di produzione

In uno stabilimento produttivo gli imprevisti fanno parte della routine quotidiana. A fronte di disguidi come fermi macchina o manutenzioni straordinarie, rischedulare la produzione manualmente può diventare un vero incubo.

Infatti, sarà necessario conoscere se ci sono ordini che hanno priorità, le disponibilità delle risorse, la quantità di merci in magazzino, lo stato dei macchinari…e il recupero di queste informazioni costerà tempo. E molto stress. Per non parlare dei possibili malumori dei clienti che, a causa di queste criticità, riceveranno la merce in ritardo.

I software di raccolta dati, grazie ad alert che individuano malfunzionamenti e fermi macchina in tempo reale, sono in grado di mettere in atto azioni correttive riorganizzando velocemente risorse e materiali. La rischedulazione del piano produttivo in tempi brevi garantisce la consegna al cliente per la data prefissata.

4. Fornisce dati corretti e aggiornati per l’analisi della situazione produttiva

Provate a pensare quanto può essere impegnativo da parte della direzione estrapolare dati da complicati, e quasi sempre poco chiari, fogli Excel.

Dopo aver impiegato tempo e risorse per ottimizzare il più possibile ogni processo legato alla produzione, è fondamentale analizzare i dati in modo corretto e aggiornato. Così facendo, sarà possibile migliorare ulteriormente le performance sulla base di informazioni e dati certi.

Questi software di gestione della produzione, grazie a moduli specifici di Advanced Analytics, eseguono un’analisi in tempo reale con indicatori di performance e qualità. Un valore aggiunto inestimabile oggi, dove l’interpretazione dei dati è diventata la chiave del successo.

5. Rende il tuo stabilimento produttivo libero dalla carta

Ultimo, ma non meno importante, un sistema integrato e digitale rende l’azienda libera dai fascicoli di carta e appunti.

Ed è proprio la dematerializzazione dei processi l’ultimo tassello che abilita l’Industry 4.0.

Introdurre soluzioni software per la gestione della produzione significa avere sempre a portata di mano informazioni e dati sull’andamento produttivo, consultabili in formato digitale, quindi sempre aggiornati e corretti.

blog_industria_4

Pronto a iniziare un progetto Industry 4.0?

Vi abbiamo fornito 5 motivi per iniziare un progetto che sicuramente rivoluzionerà il vostro modo di lavorare in fabbrica. Non lo renderà solo più efficiente, ma anche molto più soddisfacente.

I nostri progetti si caratterizzano da analisi approfondite con il cliente e con tutte le risorse coinvolte nel cambiamento per individuare obiettivi concreti e realizzabili, da soluzioni software adeguate alla realtà aziendale e integrate alle applicazioni già presenti in azienda e da un supporto continuo al cliente.