servizi-cloud-computing

Servizi Cloud Computing: dall’emergenza all’opportunità

Ti stai chiedendo se i servizi di Cloud Computing facciano per te o siano adatti solo all’emergenza? Questo è l’articolo che fa per te.

Siamo ormai alla fine di questo 2020, un periodo senza precedenti che ha segnato in modo indelebile le nostre vite, personali e professionali. L’avvento dello Smart Working, da alcuni agognato, da altri odiato, ha dato modo di sviluppare nuove vie di svolgere la propria attività, sia nei tempi, sia nelle modalità, oltre che nelle interazioni con i colleghi. Inoltre la crisi che si è innescata inevitabilmente dopo questo stop a tanti settori si evolverà secondo vie ancora difficili da prevedere.

Ma c’è un elemento che non solo non ha subito cali, ma anzi ha avuto una diffusione esponenziale tra le imprese: i servizi di Cloud Computing.

I numeri dei servizi di Cloud Computing nel 2020

Il cloud infatti si è rivelato il migliore “abilitatore” per affrontare la crisi poiché ha reso concretamente possibile uno Smart Working pienamente funzionante ed efficiente. In particolare le logiche di SaaS (Software-as-a-Service), hanno consentito a migliaia di persone di lavorare da casa propria con tutti gli strumenti che erano solite utilizzare in ufficio.

I numeri parlano chiaro. Secondo l’Osservatorio del Politecnico l’adozione nelle PMI è passata dal 30 al 42% a seguito dell’emergenza Covid-19. Una crescita enorme in un settore come quelle delle Piccole e Medie Imprese tradizionalmente scettico rispetto alla Digital Transformation. E di sicuro, come abbiamo già anticipato, il SaaS è il protagonista, con una crescita di ben il 46% rispetto al 2019. In particolare le applicazioni che più hanno interessato la rivoluzione cloud sono quelle dedicata alla gestione dei documenti e della collaboration, all’e-commerce, ma anche all’analisi dei dati.

Anche la parte IaaS (Infrastructure-as-a-Service) è cresciuta del 19%, ricordando quindi quanto sia fondamentale anche la gestione e la manutenzione di un impianto tecnologico che possa sostenere una Digital Transformation completa ed efficace.

servizi cloud computing Politecnico Milano 2020

Questi dati di crescita però sono inevitabilmente legati all’emergenza che tutte le aziende hanno vissuto e stanno vivendo. Ma è possibile trasformare questa crescita dettata da una crisi a una vera e propria opportunità?

Così dovrebbe essere, per cercare di non sprecare un’occasione di crescita. Ma quali sono i vantaggi quindi dell’adozione del cloud in un’impresa?

Servizi di Cloud Computing: dall’emergenza all’opportunità

Partiamo dal più ovvio, e cioè che il cloud abilita lo Smart Working. E’ vero che questa emergenza sanitaria prima o poi finirà, ma lo Smart Working va molto al di là del semplice “lavoro da casa”, si tratta infatti di una metodologia di lavoro flessibile che prevede di eseguire i propri compiti in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, senza rinunciare all’interazione tra colleghi. Ormai numerosi studi dimostrano che la produttività non solo non ne risente, ma addirittura aumenta, e se non bastassero gli studi, basta ormai basarsi sull’esperienza personale di ognuno di noi.

L’altro vantaggio che di solito attira di più l’attenzione degli imprenditori è l’enorme risparmio di costi che il il cloud promette. Noi ve lo confermiamo: si calcola una riduzione del 75% dei costi di utilizzo della tecnologia. Questo è possibile grazie al fatto che l’utilizzo delle tecnologie attraverso il cloud diventa “al consumo e all’esigenza” e se si sceglie il giusto fornitore si puoi godere di vantaggi quali scalabilità e modularità.

Questi per ora sono aspetti ancora legati a una situazione di crisi o comunque di difficoltà. Ma se vi dicessimo che è possibile anche crescere grazie al cloud? Spesso capita infatti che progetti di innovazione aziendale neanche partano proprio perché il budget non consente l’acquisto di un software o perché la tecnologia necessaria è troppo impegnativa, sia dal punto di vista economico che di gestione. Affidarsi al cloud consente invece di accedere a tecnologie allo stato dell’arte, manutenute da veri esperti specializzati in quello. I software possono essere adottati in logica pay-per-use al consumo, senza quindi l’onere dei costi iniziali di attivazione.

Sicurezza e norme di leggi con i servizi di Cloud Computing

Per non parlare di sicurezza. Quando non si ha un’esperienza diretta, è difficile percepire un rischio. Ma basta guardarsi intorno e fare i conti per calcolare un eventuale danno derivato da un’interruzione dei sistemi e di conseguenza del lavoro.

E se qualche malintenzionato dovesse mettere a segno un attacco informatico per rubare i dati e chiedere il riscatto? Sembra la trama di un film, ma ormai è all’ordine del giorno che molte aziende si trovino in questa situazione. E purtroppo pensare “la mia realtà è troppo piccola, a me non può succedere”, non ha superato lo scoglio della realtà, perché il cybercrime è in aumento e non si limita alle aziende di grandi dimensioni.

La verità è che sia che il danno sia doloso, sia un incidente, sia che si tratti di guasti fisici, sia di attacchi informatici, un blocco dei sistemi si calcola in migliaia di euro.

La possibilità di mantenere dati e sistemi in ambiente protetti, costruiti per essere al sicuro da incidenti e attacchi, e manutenuti da persone che fanno solo quello di mestiere è una di quei vantaggi del cloud a cui non si pensa immediatamente, ma che si apprezza al momento giusto.

Ci si può trovare a spendere migliaia di euro non preventivate anche quando i fuorilegge siamo noi. Come? Pagando multe salate perché non abbiamo rispettato una qualche normativa. Un esempio su tutti è la famigerata GDPR, che richiede non solo dei comportamenti idonei, ma anche una tecnologia a supporto che non è così scontato possedere in azienda.

Insomma i motivi per scegliere i servizi di Cloud Computing al di là dell’emergenza Covid-19 sono moltissimi e vantaggiosi. Noi di Axioma possiamo fornirti consulenza in questo passo di crescita grazie anche al nostro partner Amazon AWS, protagonista assoluto nel campo. Se sei curioso, puoi approfondire qui.